Sai cosa?! La merda rosa - Chic shit

Snille Ink
presenta:

“Sai cosa? la merda rosa” (Chic Shit - La merde en rose)
Due Snille per non parlar del Perotti, in difesa delle scarpe, delle ruote, dei nasi e del quartiere.

Paratissima,
Torino – Via Goito - 7, 8, 9 novembre 2008-10-24
(ore 18.00 – 24.00)

Angela merda rosa


Un’opera di social street art come risposta al quotidiano maltrattamento subìto dalle nostre strade.
I nostri marciapiedi sono costantemente imbrattati di cacca come le tele di un artista cane?
E allora, visto che non possiamo liberacene, portiamole in trionfo e tingiamole di rosa!

Per tre giorni, quattro grosse cacche rosa occupano i marciapiedi di San Salvario, riproducendo ed amplificando insieme, l’ostacolo che costituisce quotidianamente l’incontro con la cacca invadente e quel misto di sorpresa e fastidio che l’incontro genera, ma con un bonus: la merda rosa è profumata, luminosa e pulita.
Un percorso di familiari strisciatine e resti appiccicosi rosa, guidano da una cacca all’altra, ma a differenza del solito, le cacche sono debitamente segnalate e rimovibili senza danno. Correda l’opera, un feuilleton fotografico sulle avventure metropolitane di noi, pestatori inconsapevoli di cacche non rosa, esposto nella sede di Snille Ink, in via Goito 12.

Con questa installazione, concepita e realizzata da Snille Ink - in collaborazione con l’artista Pietro Perotti, con la fotografa Maria Luisa Angelillo e con Orangedrop Graphics - Snille Ink inaugura la propria sede operativa e un percorso di “civil actions” e progetti creativi a beneficio del quartiere in cui opera: Snille Ink for San Salvario.

PIETRO PEROTTI
Scultore e scenografo, ha lavorato per 16 anni come operaio a Mirafiori, finché non “licenziò” la FIAT nel quarantennale della Liberazione. Ha inventato il carnevale di Gemme (NO), dedicato agli illustratori di libri per ragazzi. Con Stefano Benni e Altan è autore del libro “Mondo Babonzo” (Gallucci, 2006) e del Museo itinerante delle creature immaginarie.


Comments